Pedalando sulla costa – Cycling along the coast

0

Pedalando sulla costa



Lunghezza
3 km



Difficoltà
Facile

Fondo
Asfalto

Google Maps

https://bit.ly/2DViEE9

Nota sul trasporto bici
La bici pieghevole viaggia sui treni senza sovrapprezzo. Se si è su un treno regionale con vagone o spazio dedicato per la bici, la stessa va posizionata lì, piegata. Non essendoci lo spazio apposito, va posizionata dove non arreca disturbo ad altri passeggeri.

Per adesso il tratto è breve, con i lavori ancora in corso, ma i due chilometri di ciclabile su questo tratto di costa danno una assaggio di quello che sarà il tracciato sull’intera costa abruzzese. E meritano dunque un’escursione. 

Le stazioni di riferimento sono quelle di Pescara Centrale e Ortona, collegate con una buona frequenza. Scesi ad Ortona, la ciclabile è proprio lì davanti, basta prenderla in direzione nord e seguire fino ad arrivare al faro.

Da qui inizia la ciclopedonale sul mare. Al momento in cui scriviamo la ciclabile si interrompe dopo meno di due chilometri, ma il tratto vale senza dubbio la curiosità. 

La ciclabile è sovrastata dal Castello Aragonese ed è collegata con lo stesso con una lunga scalinata.

Può essere occasione per visitare la cittadina di Ortona, dove si respira vita di mare. La basilica di San Tommaso Apostolo è punto di riferimento per il Cammino di San Tommaso. Rientrati alla stazione si può proseguire in direzione sud verso la Riserva Naturale Regionale Punta dell’Acquabella, con in prossimità diversi stabilimenti balneari per un ristoro. Da qui, con le gallerie che sono già aperte, si prosegue avendo una assaggio della ciclabile che verrà (NB: in alcuni tratti lavori sono ancora in corso e le gallerie non sono né illuminante né asfaltate).

Autore: Alessandro Ricci (1974) giornalista free lance, inizia con “Il Messaggero” Abruzzo nel ’94. Collabora con testate regionali e nazionali, cura l’ufficio stampa per enti pubblici e privati. Cura il progetto Borracce di poesia ® dal 2007

.

.

.

Cycling along the coast

Length

3 km

Difficulty level
Easy

Route
Cycle track

Google Maps


https://bit.ly/2DViEE9

Note on bike transport
Free transport for folding bikes. You don’t need a proper ticket for your bike. Once on the train you have to carry your bike already folded and place it in the appropriate wagon: you can find it on Regional trains, marked in the timetables with the bike icon. Otherwise you can place it in a space where it doesn’t bother other passengers.

Actually it’s a very short ride, they’re still working at the upcoming Bike to coast cycle path. By the way just a couple of kilometres are enough to imagine how it will be once the works would be finished. 

Therefore they deserve a day trip. The railway stations to check are the ones of Pescara and Ortona, connected with a good frequency.

Once in Ortona the cycle path is right there in front of you, just take it northwards and follow until you reach the lighthouse and follow the cycle-path. 

At the time of writing, the path stops after less than two kilometers (just have a look at the photo). The path is overlooked by the Aragonese Castle and is connected with the same by a staircase.

The day trip could be an opportunity to visit the town of Ortona, with the its seaside village around the castle area. The Basilica of St. Thomas the Apostle is a reference point for the “Cammino di Tommaso”. 

Once back at the station, you can continue south towards “Punta dell’Acquabella Regional Nature Reserve”, with several bathing establishments nearby for refreshment. The cycle path, actually unpaved, continues southward (Please note: in some sections works are still in progress and the galleries are neither illuminated nor paved).

Author: Alessandro Ricci (1974) freelance journalist since 1994. He’s contributor to regional and national newspapers, handles the press office for public and private institutions. He has started the  Borracce di poesia ® project in 2007.

 

29512315_851921725010423_5707089923192435428_n “Intervento finanziato con il contributo della Camera di Commercio Chieti Pescara”

 

Leave a Reply